EVENTS, FOOD

Il carboidrato prima della Maratona, Atene

10 Nov , 2017  

La maratona di Atene è sicuramente uno dei momenti clou dell’anno! Come ogni anno, qualche giorno prima dell’evento, riceviamo molti messaggi dai nostri followers con il seguente quesito: dove mangiare un buon piatto di pasta ad Atene in preparazione alla maratona più antica della storia?
All’inizio, da brave sportive quali NON siamo, siamo rimaste un po’ spiazzate, ma ci siamo documentate e abbiamo scoperto che un vero sportivo la sera prima della maratona preferisce mangiare carboidrati. Ebbene si per affrontare al meglio la corsa bisogna aumentare il carico di carboidrati complessi, in particolare pasta e pane.
Noi italiani, lo sappiamo bene, all’estero abbiamo seri problemi per trovare un ristorante che cucini un buon piatto di pasta al dente. Ecco per risolvere questo “problema” ci siamo noi, vi suggeriamo alcuni ristoranti ad Atene con cucina italiana che non vi deluderanno (almeno speriamo). 

Ristorante e Pizzeria Cupola – Quartiere Pagrati

cupola ristorante

Address: Efforionos 13, Athina 116 35
Phone: 21 1411 7444
Metro: Evangelismos

Ristorante e Pizzeria La Capanna – Quartiere Kolonaki

capanna ristorante atene

Address: Ploutarchou 38, Athina 106 75
Phone: 21 0724 1777
Metro: Evangelismos

Ristorante e Pizzeria Peccati di Gola – Quartiere Glyfada

peccati di gola

Address: Kiprou 50, Glifada 166 75
Phone: 21 0898 1511
Tram Line

Ristorante  Il Salumaio D’Atene – Quartiere Kifissia

salumaio atene

Address: Panagitsas 3, Kifisia 145 62
 Phone: 21 0623 3934
Metro Kifissia

Ristorante di pesce Papadakis – Quartiere Kolonaki

papadakis kolonaki

Address: Fokilidou 15, Athina 106 73
 Phone: 21 0360 8621
Metro Evangelismos

Ristorante il Postino – Quartiere Kolonaki

il postino atene

Address: Γριβαίων 3 & Σκουφά 64, Athina 106 80
 Phone: 21 0364 1414
Metro Evangelismos

Ristorante Noel – Quartiere Syntagma

noel athens

Address: Kolokotroni 59B, Athina 105 62
 Phone: 21 1215 9534
Metro Syntagma

Ristorante Pizzeria Spiti – Quartiere Filothei e Glyfada

spiti filotei

Address: Leof. Kapodistriou 42, Marousi 151 23 and Lazaraki 12, Glifada 166 75
Phone: 21 0685 0950 

LA MARATONA DI ATENE, CENNI STORICI E INFORMAZIONI UTILI:

Il percorso della Maratona di Atene ripercorre quello affrontato dal mitico Filippide nel 490 a.C. E la sua vicenda merita davvero di essere raccontata… Nel 490 a.C. gli ateniesi subirono l’attacco dell’esercito persiano che sbarcò sulla Piana di Maratona. La popolazione ateniese sapeva che il destino dei propri soldati si sarebbe deciso sulle pianure dell’Attica e aspettava ansiosa notizie della battaglia. Il conflitto si concluse con la vittoria degli ateniesi che combatterono strenuamente nonostante la loro inferiorià numerica. La notizia di questo eccezionale trionfo fu portata ad Atene da uno dei soldati. Si trattava appunto di Filippide che corse da Maratona all’Acropoli di Atene con tutta l’armatura addosso! E dopo aver riportato gli eventi morì per la fatica. Dal mito di Fidippide e della sua corsa, il barone francese de Coubertin, fautore delle moderne Olimpiadi, trasse l’ispirazione per la creazione dell’odierna maratona.

La gara è riconosciuta dalla Boston Athletic Association, quindi il tempo conseguito alla Maratona di Atene potrà essere utilizzato come tempo di qualifica per ottenere un pettorale alla Maratona di Boston.

Lungo il percorso di gara sono presenti punti di ristoro ogni 2,5 km.

Il cronometraggio viene effettuato tramite il chip che ciascun runner avrà integrato nel pettorale.
Per la maratona di Atene, il tempo verrà registrato al passaggio ai km 5, 10, 21, 30 e 42.195; per la 10km verrà registrato al 5km, mentre per chi corre la 5km, verrà registrato ai km 1 e 3.

COME PREPARARSI AL MEGLIO per la maratona di Atene?

La prima cosa alla base dell’allenamento per la maratona di Atene come di qualsiasi altra maratona rimane sempre il correre, perché per arrivare fino in fondo ai 42 km e rotti il nostro fisico deve adattarsi al meglio e gradualmente, senza strafare e senza perdere di vista l’obiettivo ultimo del nostro allenamento.

Serve un po’ di esperienza.

Portare a termine una 42,195 km non è una passeggiata di salute. Per questo motivo, gli esperti consigliano di allenarsi percorrendo almeno una o due mezze-maratone con la rispettiva preparazione, prima di pensare alla maratona di Atene. Addirittura se già siete degli sportivi, i medici consigliano di effettuare allenamenti continuativi per almeno 6-8 mesi, prima di affrontare i classici 3 mesi di preparazione per la maratona. Al contrario, se siete come noi dei sedentari, la progressione corretta è quella di affrontare le gare sui 5-10 km, per poi allungare la distanza alla mezza maratona e, infine, alla maratona. Ma i tempi e i modi non sono uguali per tutte le persone: prima di allungare verso la maratona di Atene è importante “sentirsi padroni” della distanza della mezza maratona e ciascuno raggiungerà quest’obiettivo con una propria tempistica.

Non fate meno di tre allenamenti settimanali.

Se non riuscite ad allenarvi almeno 3 volte la settimana, abbandonate l’idea di correre la maratona di Atene.

Ponetevi un obiettivo raggiungibile.

Molti corridori si avvicinano alla maratona di Atene ponendosi degli obiettivi irraggiungibili per le proprie capacità. Se avete corso la mezza maratona in 1h45’, scordatevi di poter correre la maratona in 3h30’. Calcolate non meno di 10’-15’ in più rispetto alla mezza maratona, raddoppiate il tempo e otterrete una prestazione raggiungibile con una preparazione ottimale. Il consiglio che danno gli esperti è quello di basare la vostra preparazione sul risultato cronometrico già ottenuto in gara e non su quello presunto, una scelta realistica dettata dalla realtà fisiologica, prima che dalla prudenza.

Il lungo non troppo lento.

Questo è un punto controverso, che negli anni è diventato il cardine della preparazione dei maratoneti d’elite, e al quale anche i podisti amatoriali devono tendere, con i dovuti aggiustamenti. In sostanza, si tratta di correre i lunghi, ossia gli allenamenti dai 20 km in su, che in genere si svolgono settimanalmente, a un ritmo poco più lento di quello presunto di maratona, o almeno parte di essi a quel ritmo. Il motivo è presto detto: siccome alla velocità di maratona si verifica un equilibrio perfetto tra le componenti muscolari ed energetiche, correre a velocità più basse è poco allenante, sia dal punto di vista della meccanica di corsa, sia da quello energetico. Logicamente, arriverete a correre qualche km in meno rispetto a quanto consigliato da molti con i “lunghi lenti”, ma l’allenamento risulterà più efficace. Torneremo presto su questo argomento, ma se state preparando una maratona ricordatevi di lasciar perdere i “lunghi lenti”, trasformandoli in “lunghi a ritmo maratona, o quasi”… provare per credere!

Speriamo che quanto abbiamo riportato vi sia stato utile e vi aspettiamo ad Atene per la maratona!

 

 

, , ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *