pittari street athens

ACTIVITIES

CON ATHENS DESTINATION SPECIALIST PROGRAM ALLA SCOPERTA DI ATENE

11 Dec , 2015   Gallery

Nell’Ottobre del 2014 abbiamo partecipato, in veste di Travel Bloggers, alla conferenza TBEX The Future of Travel Media, che si é svolta al Megaro Musiki di Atene.

Tra le numerose conferenze alle quali abbiamo partecipato, la più interessante per i contenuti del nostro blog é stata senz’altro la presentazione del programma This Is Athens nato con il supporto della città di Atene e dell’Athens Convention and Visitors Bureau, con l’intento di promuovere Atene come destinazione di viaggio per tutte le stagioni. 

Ma This is Athens ha deciso di aiutare anche noi blogger con il programma Athens Destination Specialist Program. Abbiamo partecipato ad un test online, migliorando le nostre conoscenze su questa città, in modo da poter condividere tutte le nostre nuove scoperte con i nostri followers. Siamo cosi state selezionate e abbiamo iniziato il nostro percorso ottenendo il riconoscimento ed il badge di Athens Destination Specialist per Blogger.

adsp_bc

A chi é rivolto il programma?

A tutti coloro che lavorano nel settore viaggi, ai travel blogger, media e a coloro che hanno attività legate al turismo e che vogliono promuovere Atene. A seconda del vostro settore potrete iniziare questo viaggio online alla scoperta di Atene e ottenere un’apposito badge, un riconoscimento da parte della città di Atene sulla vostra conoscenza di questa città. Avere il proprio badge sul vostro sito internet darà modo al vostro blog di essere riconosciuto come un blog valido e autorevole, ma sopratutto entrerete a far parte di una community di blogger e esperti di viaggio e avrete la possibilità di essere invitati a eventi e iniziative organizzate dalla città di Atene. Iscriversi e cominciare questo viaggio é semplicissimo, basta entrare sul sito internet, inserire il numero di followers del vostro blog, facebook e twitter e se i vostri numeri risponderanno ai requisiti richiesti da ADSP potrete cominciare il vostro percorso online.

Cosa abbiamo scoperto su Atene che ancora due Ateniesi per caso come noi non sapevano? Atene non é solo Partenone, Syntagma e Kolonaki…

Alla scoperta dell’alternativa Exarchia: é considerato il quartiere più alternativo di Atene, situato tra l’Università di Atene e il Politecnico. E ‘ un quartiere molto vivace, frequentato dagli studenti e famiglie greche ma anche dagli anarchici, musicisti e artisti. Ricco di ristoranti di tendenza, caffè, bar, negozi di vinili usati, negozi di strumenti musicali, librerie di seconda mano e boutique. Il punto focale della zona è la piazza di Exarchia, ma il vero interesse è nelle vie adiacenti e nei piccoli vicoli dove si possono trovare alcuni negozi esclusivi e luoghi di intrattenimento, nonchè i numerosi graffiti che hanno fatto di questo quartiere un punto di riferimento per gli amanti della street art.

Il nostro ristorante preferito ad Exarchia: Ama Laxei 

Da non perdere ad Exarchia: il mercato del Sabato Mattina a Kallidromiou

Alla scoperta della vivace Petralona: Un’alternativa alla vivace zona di Gazi, e a poca distanza da esso, si trova questo vivace quartiere. Situato a sud dell’Acropoli, sul lato opposto di Monastiraki, Petralona è diviso in due parti: Ano (superiore) e Kato (inferiore). Un’oasi di pace in confronto a quertieri come  Monastiraki, Gazi e Exarchia, vanta alcune delle più belle case neoclassiche e molte taverne tradizionali rivisitate con un tocco contemporaneo. Ci sono anche numerosi kafeneia (case di caffè greco) sparsi tra le piccole vie e lungo le strade alberate. Ad Ano Petralona vi sembrerà di trovarvi lontano dalla città, in un piccolo villaggio con alcune case dipinte di bianco per assomigliare ai villaggi delle isole Cicladi.

Il nostro ristorante preferito a Petralona: Aster, indirizzo Troon 48, Athens-Ano Petralona 

Da non perdere a Petralona: una serata al cinema all’aperto Zefyron, indirizzo Troon 36, Athens – Ano Petralona

Alla scoperta dell’artisitica Psirri: Psirri è uno dei quartieri centrali che sono risorti negli ultimi anni. Dopo essere diventato molto popolare nei primi anni del 2000, in seguito ha subito  un calo di popolarità a seguito della crisi finanziaria e dell’esplosione dei bar a Gazi. Il quartiere é molto caro agli artisti, che in questi ultimi anni qui hanno aperto le loro gallerie e hanno comprato dei deliziosi appartamenti, moderni loft. Con l’arrivo degli artisiti il quartiere ha riacquistato il suo valore e numerosi bar e ristoranti sono tornati a vivere.  Il punto focale è la piazza centrale, che si chiama “Piazza degli Eroi” (Plateia Iroon), poichè le strade che conducono ad essa portano nomi di eroi nazionali come Georgios Karaiskakis e Andreas Miaoulis. Inoltre, è qui dove Lord Byron ha soggiornato durante la sua sosta ad Atene, e dove scrisse il suo poema “Maid for Athens”. Un must da vedere in questo quartiere è un piccolo vicolo chiamato Pittaki Street, dove vi é un’installazione d’arte permanente con vecchi paralumi e lampadari d’epoca appesi su tutta la strada. Per soggiornarvi vi consigliamo di prenotare una stanza nel moderno Ostello di Design il City Circus. 

Il nostro ristorante preferito a Psirri: un pranzo dal Kafeneio Ivis, indirizzo Ivis 10 Psirri

Da non perdere a Psirri: una passeggiata a Pittaki Street, Psirri e una visita al Museo della Gastronomia Greca

Ecco una piccola galleria con le nostre piccole scoperte su questi quartieri, e grazie anche all’aiuto dei nostri follower che ci segnalano e scattano delle foto in posti che poi andiamo a scoprire!

Thanks all’Athens Destination Specialist Program per renderci parte di questa bellissima community, provare per credere!

Diventate anche voi parte del programma ADSP iscrivetevi sul Webhttp://specialists.thisisathens.org/

 

 

, , , ,

By



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *